Il forum dei disoccupati
Benvenuto/a! Non devi essere iscritto per vedere i messaggi! Se il forum ti è sembrato utile, clikka sulla pubblicità di google: a te non costa niente, a me dona un piccolo contributo! Buona condivisione!

Il forum dei disoccupati - Portale


il forum per chi cerca lavoro: consigli & community per far passare il tempo
 
IndicePortaleFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Website counter
Ultimi argomenti
Forum
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Chi è online?
In totale c'è 1 utente in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 22 il Mar Mar 10, 2015 6:12 pm
DIARIO DI UNA CERCATRICE DI LAVORO - IL BLOG
DIARIO DI UNA CERCATRICE DI LAVORO il blog delle mie esperienze personali
PER COMINCIARE
Uomini e donne di tutto il pianeta, benvenuti nell'universo del disoccupato. E non venite a dirmi che non sapete cos'è la disoccupazione. Siete nella fascia 18-24 anni, magari con una laurea (o un diploma, tanto ormai hanno lo stesso valore) triennale e cercate lavoro colpevoli del duplice crimine di non esservi specializzati e di non avere asperienza lavorativa? Siete nella fascia 25-34 anni e, dopo mesi e mesi di contratti a termine o a progetto, la vostra azienda ha deciso di lasciarvi a casa per prendere stagisti a non finire? Avete dai 35 ai 50 anni con esperienza pluriennale in un campo che ormai grazie alla crisi o si è estinto o è passato in mano a ditte e firme meno costose delle nostre italiane? Avete dai 50 anni in su e la vostra azienda ha deciso di fallire mentre a voi mancano pochi bellissimi anni alla pensione così ad ogni colloquio vi sentite dire "ma lei è un po' troppo anziano per la nostra idea di lavoratore?" Ecco, questa è la parte tecnica della disoccupazione. Perchè c'è anche una parte psicologica. Improvvisamente, che usciate da un corso di laurea o da un lavoro, vi ritrovate ore e ore libere, vuote, deserte e deprimenti senza sapere come occuparle. Non volete uscire per evitare di stare a guardare gente che fa shopping mentre sapete benissimo che ogni ulteriore acquisto da parte vostra sarebbe un indebitamento. Stare a casa a guardare "chante!" su Italia1 è una tortura: dopo due ore la musichetta vi risuona nella testa e poco importa che sappiate o meno il francese. "On doit chante-eeeeee, on a a a chanta-aaaaaaaaa paparapppappa...". Così i primi giorni ci ritroviamo a scrivere curriculum a raffica e a inviarli o consegnarli a mano a tutte le aziende che ci capitano sotto tiro. Ormai tutti sanno il vostro nome e cognome. Si riempiono le attese tra l'invio della mail e la tanto agognata risposta giocherellando su facebook, cui ci siamo iscritti giusto perchè "non c'è niente di meglio da fare." Infine capiamo che, così facendo, ci roviniamo solo la vista. Quindi passiamo alle pulizie, sopratutto se siete donne. E dopo aver passato stracci, cif, pronto, oust, chillitbang, stracci straccini straccetti mochi e per chi se la ricorda anche la vaporì; dopo aver sfrattato gli acari di casa da tappeti e moquette, lucidato linoleum e levigato marmi anche la nostra casa implora pietà. Pietà dai detergenti chimici che la stanno intossicando. Quindi passiamo alla cucina. Ore e ore al caldo tra forni e fornelli a preparare manicaretti che, puntualmente, vengono avanzati o escono bruciati/crudi/salati. A quel punto sarà il/la partner, o il cane, o il gatto a chiederci pietà perchè non ne può più di mangiare per soddisfare una nostra impotenza lavorativa. A questo punto, di norma, ci si rende conto che stiamo seguendo un processo di rielaborazione del lutto. Si, perchè di lutto si tratta. La nostra mente reclama, si oppone, ma ormai è tardi. A questo punto ci sediamo davanti casa, o sul balcone, o alla finstra con un bicchiere pieno a metà di quello che ci capita e guardiamo la vita che scorre. Ci sentiamo come nostra nonna. Come se la nostra vita fosse al termine, completamente dipendente da quella attività che tanto odiamo. <> Ecco perchè ho creato questo angoletto. Per raccogliere persone nelle varie fasi della rielaborazione del lutto da lavoro in moda che si possa riempire questo vuoto con qualcosa. Esperienze, giochi, vecchie attività e nuove. Dialogo con alte persone e reciproca consolazione. Se questo sito vi piace, vi prego di clikkare sulla pubblicità: a voi non costa nulla ma a me da un piccolo contributo. Vi ringrazio e vi auguro buona lettura e buona compagnia :)
REGISTRATI
REGISTRATI QUI!
Argomenti più visti
REGOLE DEL FORUM
CHARAZAY
retroserver www.infinitymetin.it
i siti dove cercare lavoro: infojobs
la storia dei cosplay
IL COLLOQUIO DI LAVORO - il pre
GameForge http://www.gameforge.com/
Metin2 e Retroserver
IL COLLOQUIO DI LAVORO - il durante
ciao a tutti adesso, sono preoccupato
Migliori postatori
ERIKA_ADMIN
 
BarbaraStraub01
 
Reinheart
 
°LOLLINA°
 
testa sulla luna
 
gdi-italia
 
markie
 
SuraDuel
 
LaRoby
 
Ultor
 
Statistiche
Abbiamo 66 membri registrati
L'ultimo utente registrato è fragui2006

I nostri membri hanno inviato un totale di 76 messaggi in 69 argomenti